Certificazioni Energetiche - A.P.E.

Analisi delle prestazioni energetiche degli immobili in tutta la Lombardia

Servizi

L’ A.P.E., attestato di prestazione energetica conosciuto come certificazione energetica, serve per valutare il consumo energetico degli edifici.

Per ottenere la certificazione, sono necessari alcuni documenti:
• Visura catastale
• Planimetria dell’edificio
• Estremi del proprietario dell’immobile.

Al ricevimento di tale documentazione, il tecnico, che diventa soggetto certificatore, effettua un sopralluogo per rilevare informazioni sull’immobile/edificio/appartamento quali:
• Stratigrafia delle pareti e del solaio;
• Dati e caratteristiche degli infissi esterni;
• Dati relativi agli impianti di riscaldamento, al sistema di produzione del calore, al sistema di distribuzione e quello di emissione;
• Planimetria, soprattutto relativa alle pareti perimetrali esterne, oggetti, edifici nelle adiacenze, ecc.

Lo studio tecnico Malinverni si occuperà di pianificare e stilare un documento con tutti gli interventi migliorativi, sia relativi all’involucro dell’edificio che all’impianto, volti a migliorare la classe energetica della casa.

L’A.P.E. è diverso dall’A.Q.E : quest’ultimo può essere redatto dal progettista o dal D.L. (direttore dei lavori), ovvero un soggetto già presente sul cantiere. Diversamente, l’A.P.E. deve essere redatto da qualcuno che non abbia avuto a che fare con l’edificio e sia, quindi, indipendente.

Nel caso in cui si effettuino dei lavori di
che modifichino la situazione energetica dell’edificio, è necessario che la certificazione energetica venga aggiornata.

Quando l’attestato di prestazione energetica A.P.E. è obbligatorio?

  • Compravendita (es. rogito, permuta): il proprietario deve, a sue spese, far redigere l'Attestato e mostrarlo all'acquirente. Al momento del passaggio di proprietà, l'APE andrà consegnato al nuovo proprietario.
  • Donazione: in caso di eredità di un immobile, tra i documenti della successione non bisogna includere l'APE.
  • Affitto di edifici o singole unità immobiliari: se non si ha l'APE al momento della registrazione del contratto d’ affitto, si incorre in una sanzione.
  • Edifici di nuova costruzione
  • Annunci di vendita, annunci immobiliari o similari.
  • Ristrutturazione importante: quando i lavori insistono su oltre il 25% della superficie dell'involucro (pareti e tetti) dell'intero edificio.
  • Edifici pubblici e aperti al pubblico.
  • in caso di sostituzione degli infissi, della caldaia, nuovi materiali isolante, ecc…

Nel caso in cui un immobile sia stato dotato di A.C.E (attestato di certificazione energetica) non è necessario sostituire quest’ultimo con l'APE (attestato di prestazione energetica). L’A.Q.E. (attestato di qualificazione energetica) non può sostituire l’APE.

Ottieni
Informazioni

per maggiori informazioni compila il form.

Il nostro personale qualificato sarà a disposizione per rispondere alle tue richieste e alle specifiche esigenze relative a ogni progetto su misura.

 * Acconsento a che i miei dati personali vengano utilizzati in accordo con la Privacy e Cookie Policy